Febbraio 6, 2023

Cristiano Ronaldo avvertito: “L’Al Nassr non è una destinazione d’oro”.

1 min read

Raúl Caneda ha guidato il club saudita e sottolinea che non mancherà la “pressione” sull’internazionale portoghese.

Raul Caneda ha rilasciato un’ampia intervista all’edizione di mercoledì del quotidiano spagnolo Marca, nella quale ha avvertito Cristiano Ronaldo che non avrà vita facile se deciderà di firmare per l’Al Nassr dopo aver rescisso il contratto con il Manchester United.

L’allenatore spagnolo ha guidato il club, tra il 2014 e il 2016, e ha sottolineato che, nonostante “l’ignoranza” del mondo occidentale, questo è “uno dei più grandi club asiatici”, con “giocatori di qualità e una grande tradizione”.

“Non vedo Ronaldo andare in un campionato poco competitivo. Il calcio saudita non manca di competitività. Ci saranno molte pressioni e richieste. Le aspettative sono alte, non sta arrivando in una destinazione dorata”, ha esordito.

“L’obiettivo del club, ogni anno, è vincere il campionato. È una destinazione difficile, per non andare in pensione comodamente. Ho visto giocatori europei arrivare nel calcio saudita per grandi cifre ed essere licenziati subito dopo”, ha aggiunto.

Raúl Caneda ha anche anticipato che le temperature che si avvertono nel Paese saranno “la difficoltà maggiore” che l’attaccante dovrà affrontare: “Da febbraio all’inverno, sono mesi di clima molto caldo. Si adatterà bene alla cultura, alla società e alla squadra”.