Tecnologie Innovative per i Beni Culturali - Unicam - Il Giornale del Restauro e del Recupero dell'Arte
Sala delle Venti colonne, Hermitage, virtual visit
Virtualità e patrimonio museale
1 Luglio 2020
Addio a Ennio Morricone, il compositore e musicista premio Oscar
Addio a Ennio Morricone, il grande compositore e musicista premio Oscar
6 Luglio 2020

Tecnologie Innovative per i Beni Culturali – Unicam

corso di Laurea in Tecnologie Innovative per i Beni Culturali dell’Università di Camerino
Aperte le iscrizioni per il corso di Laurea in Tecnologie Innovative per i Beni Culturali dell’Università di Camerino presso la sede di Ascoli Piceno.

Nicola Potenza

Dall’8 Luglio al 7 Agosto e dal 17 Agosto al 4 Settembre, sarà possibile scoprire il corso di Laurea di I livello in Tecnologie Innovative per i Beni Culturali, offerto dall’Università di Camerino, presso la sede di Ascoli Piceno.

Il servizio di orientamento dell’Ateneo prevede la presentazione del corso con una visita in presenza, prevista per il 15 Luglio (necessaria la prenotazione), ma già a partire dall’8 Luglio sarà possibile visitare in molte date i laboratori, sia di presenza che on-line seguendo il calendario di disponibilità e inviando la propria prenotazione.

Scarica il calendario PDF

Il corso ha una natura fortemente interdisciplinare e si pone l’obiettivo della creazione di figure professionali in grado di intervenire, con competenze qualificate di carattere tecnico-scientifico unite a competenze di natura umanistica, nel processo che accompagna gli interventi di diagnostica, conservazione e restauro dei Beni Culturali.

Il fine è di contribuire alla formazione di professionisti capaci di partecipare ad interventi di diagnosi su beni di interesse storico artistico, archeologico e monumentale supportando, inoltre, le diverse fasi di restauro sulla base di precise conoscenze in merito alla composizione materica, allo stato di conservazione del bene, ai materiali e ai metodi di intervento.

Grazie alla formazione specifica, si ha la possibilità di poter  prendere parte a studi archeometrici sui beni culturali quali datazione, provenienza, autenticità, tecniche di produzione ecc.  Aspetto peculiare è anche la particolare attenzione alla valorizzazione e promozione dei beni culturali attraverso le nuove tecnologie digitali.

Il corso di laurea di Unicam è uno dei 5 che in Italia si occupa di beni culturali dal punto di vista scientifico-tecnologico, appartenente classe ministeriale L-43. Gli insegnamenti caratterizzanti sono pertanto quelli riferiti alla diagnostica chimico-fisica, geo-mineralogia, antropologia, storia dell’arte e dell’architettura.

La  peculiarità del corso, rispetto agli altri percorsi formativi, è anche quella di aver fortemente potenziato l’ambito delle tecnologie digitali applicate alla conservazione e alla valorizzazione del patrimonio culturale, con insegnamenti oggi sempre più importanti come la tecnologia GIS, l’utilizzo dei droni adoperati per il rilievo e la modellazione 3D con la realtà virtuale e la realtà aumentata.

La figura professionale di riferimento è quella di Esperto di diagnostica e di scienza e tecnologia applicate ai beni culturali, disciplinata dal Mibact nel D.M 244 del 20-05-2019, che può ottenere inoltre la qualifica di collaboratore restauratore dei beni culturali – tecnico del restauro come disciplinato dall’Art. 182 del D. lgs 42/2014.

Il carattere multidisciplinare del corso è anche promosso dall’intervento di studiosi di importanza accademica nazionale ed internazionale nel settore dei Beni Culturali, oltre alla collaborazione di personale dirigenziale delle Soprintendenze territoriali.

Il corso di laurea ha ormai una storia ventennale e inserito stabilmente all’interno dell’offerta formativa della Scuola di Scienze e Tecnologia dell’Università di Camerino, acquisendo periodicamente posizioni di capolista nella classifica di qualità stilata dal Censis fra i corsi similari.

Si evidenzia anche una particolare attenzione alla promozione del post laurea che il corso persegue con iniziative che prendono vita dalla passione dei laureati del corso stesso. Ne è un esempio la nascita di attività germogliata proprio all’interno di Unicam, lo spin-off universitario A. R. T. & Co. , una start-up innovativa creata da ex studenti del corso di laurea nel Dicembre 2016. Iniziativa distintasi e riconosciuta con l’assegnazione di più premi nell’ambito di alcune business plan competition, e che sempre più sta diventando un punto di riferimento nel centro Italia nell’ambito della diagnostica sui Beni Culturali.

Il corso è ad accesso libero con diploma di scuola secondaria superiore di durata quinquennale o altro titolo di studio riconosciuto idoneo ai sensi delle leggi vigenti.

Info:
Link di presentazione ufficiale https://www.unicam.it/beniculturali/
Condividi