Nuove tappe per la ripartenza all’Università Iuav di Venezia - Il Giornale del Restauro e del Recupero dell'Arte
Volto Santo di Lucca, VIII-IX sec. d.C, Cattedrale di Lucca Courtesy: foto Lucio Ghilardi
Il Volto Santo di Lucca: la più antica statua lignea d’Occidente
19 Giugno 2020
Sala delle Venti colonne, Hermitage, virtual visit
Virtualità e patrimonio museale
1 Luglio 2020

Nuove tappe per la ripartenza all’Università Iuav di Venezia

Università Iuav di Venezia
Il 3 luglio verranno presentate le tesi del primo ciclo della Scuola di specializzazione Iuav in Beni architettonici e del paesaggio. Si tratta di una tappa importante per la ripartenza dello Iuav di Venezia: eccezionalmente, infatti,  le tesi verranno discusse nell’aula Tafuri di Palazzo Badoer, Scuola di Dottorato e dei corsi di alta formazione: sarà l’occasione per festeggiare il primo evento in presenza della fase due e la prima sessione di laurea della Scuola, istituita da Iuav nel 2017.

Redazione

Venezia: da sempre un laboratorio internazionale di idee per il mondo della tutela. Le sue Pietre hanno ispirato le battaglie di John Ruskin e formato protagonisti della cultura del restauro come Camillo Boito.

È la città che nel 1964 ha dato il nome alla Carta in cui è stata riformulata la definizione di patrimonio, un documento ancora oggi fondamentale a livello mondiale per la conservazione dei monumenti. Venezia con la sua Laguna è stata il primo paesaggio culturale italiano inserito nella World.Heritage List dell’ UNESCO per l’unicità e singolarità dei suoi valori, costituiti da un patrimonio storico, archeologico, urbano, architettonico, artistico e di tradizioni culturali eccezionale, integrato in un contesto ambientale , naturale e paesaggistico straordinario.

Sul solco di questa tradizione di eccellenze è nata la Scuola di specializzazione Iuav in Beni Architettonici e del Paesaggio.

Primo evento in presenza: il 3 luglio verranno presentate le tesi del primo ciclo della Scuola di specializzazione Iuav in Beni architettonici e del paesaggio. Una tappa molto importante per la ripartenza dello Iuav di Venezia: eccezionalmente, infatti,  le tesi verranno discusse nell’aula Tafuri di Palazzo Badoer, sede della Scuola di Dottorato e dei corsi di alta formazione: sarà l’occasione per festeggiare il primo evento in presenza della fase due e la prima sessione di laurea della Scuola, istituita da Iuav nel 2017.

La discussione finale coinvolgerà 10 studenti, che hanno deciso di formarsi in un ambiente internazionale e che conta su una fitta rete di rapporti con enti, istituzioni e realtà altamente qualificate.

Commissione: proff. Piana, Di Resta, Faccio, Marzo, Sorbo

Specializzanda: Annamaria Pentimalli
Relatore: prof.ssa Caterina Balletti, prof. Paolo Faccio
Correlatore: arch. Anna Chiarelli, arch. Silvia Degan  
BIM e Beni culturali. Studio di potenzialità e limiti del modello informativo parametrico per la struttura lignea di copertura dello Squero del Bucintoro all’Arsenale di Venezia
 
Specializzanda: Francesca Pasqual
Relatore: prof. Paolo Faccio  
Il caso dell’ex chiesa di San Nicolò a Ferrara: alcune considerazioni su permanenze e trasformazioni nelle architetture storiche
 
Specializzanda: Verdiana Peron
Relatore: prof. Andrea Benedetti
Correlatore: prof. Sara Di Resta, arch. Francesco Krecic  
«Dal caffè all'arte». Strategie di conservazione e riuso per il Magazzino 20 al Porto Vecchio di Trieste
 
Specializzanda: Maria Antonietta De Vivo
Relatore: prof. Emanuela Sorbo, prof. Fabio Peron
Correlatore: arch. Leila Signorelli
La ex Chiesa della Croce alla Giudecca: progetto conservativo e di controllo microclimatico per il deposito di opere d’arte delle Gallerie dell’accademia di Venezia
 
Specializzanda: Ludovica Grompone
Relatore: prof. Luigi Franciosini, prof. Emanuela Sorbo
Dalle forme della civiltà al progetto per la città antica. Un metodo interscalare per il sito archeologico di Paestum
 
Specializzando: Pierluigi Claudino
Relatore: prof. Enrico Fontanari
Isole non più abbandonate della Laguna Sud di Venezia
 
Specializzando: Filippo Altafini
Relatore: prof.ssa Emanuela Sorbo
Correlatore: prof. Luigi Schibuola, arch. Giovanna Battista   
Il tempo e gli usi, la chiesa di Santa Maria Nova a Vicenza
 
Specializzanda: Federica Alberti
Relatore: prof.ssa Emanuela Sorbo, prof.ssa Valeria Tatano
Correlatore: arch. Giuseppe Rallo, arch. Giovanna Battista, arch. Raffaella Gianello   
La metamorfosi dell’antico. Il Teatro Olimpico: verso una promenade accessibile
 
Specializzanda: Alessandra Poldi Allai
Relatore: prof. Eugenio Vassallo
Correlatore: prof. Luigi Carlo Schiavi, prof.ssa Paola Greppi   
Un percorso metodologico tra storia e stratigrafia: la basilica di San Calimero a Milano
 
Specializzando: Andrea Califano
Relatore: prof. Eugenio Vassallo  
Macrø: l'anima tessile della città-fabbrica
Condividi