Mostra “Padre e Figlio”, 17 aprile- 13 ottobre 2019, Biella - Il Giornale del Restauro e del Recupero dell'Arte
Il Rinascimento a Biella – Sebastiano Ferrero e i suoi figli
Il Rinascimento a Biella – Sebastiano Ferrero e i suoi figli
14 Maggio 2019

Mostra “Padre e Figlio”, 17 aprile- 13 ottobre 2019, Biella

Padre e Figlio - La mostra a Biella e a Trivero
A Biella dal 17 aprile al 13 ottobre 2109 la mostra “Padre e Figlio”, curata da Alberto Fiz, permette la comprensione della rappresentazione artistica attraverso un inedito confronto fra due differenti modalità di percepire e rappresentare il mondo.

a cura di Nicola Potenza

Questo dialogo coinvolge Michelangelo Pistoletto, oggi tra i maggiori protagonisti della scena culturale contemporanea internazionale, e suo padre Ettore Oliviero Pistoletto, pittore paesaggista e di nature morte.

Cento opere esposte fra le quali i celebri quadri specchianti, dipinti, istallazioni, lightbox, video e opere fotografiche, permettono al visitatore di comprendere questo rapporto di influenza reciproca fra i due artisti fino a cogliere le implicazioni sociali conseguenti e derivanti dalla rappresentazione del mondo attraverso i due linguaggi artistici.

In occasione della mostra Michelangelo Pistoletto ha elaborato una installazione ambientale intitolata “abbraccio infinito” esposta presso Palazzo Gromo Losa, una delle sedi di esposizione, con il chiaro intento di evidenziare il carattere universale e unificante dell’arte nei confronti del mondo privato e non.

Sono inoltre previste, durante tutto il periodo di riferimento della mostra, laboratori didattici, conferenze visite guidate e una rassegna cinematografica sui temi della mostra.

L’universalità, o quantomeno una ricerca di relazione con il territorio, si manifesta anche con la scelta di articolare la mostra in tre sedi espositive di rilievo nel tessuto urbano biellese come Palazzo Gromo Losa, nel cuore del centro storico del Piazzo di Biella, Casa Zegna, sede della omonima fondazione e infine la Città dell’Arte della Fondazione Pistoletto.

Il progetto si inserisce a sostegno della candidatura della città di Biella al network Unesco all’interno del Creative Cities Network (UCCN), circuito fondato nel 2004 da UNESCO per promuovere la collaborazione fra città che hanno individuato nella creatività l’indirizzo strategico del loro sviluppo urbano sostenibile, con il chiaro fine di porre l’industria culturale al centro delle loro attività di cooperazione territoriale e internazionale.

Con il contributo di:                                                      
Fondazione cassa di Risparmio di Biella
Fondazione Gromo Losa srl
Compagnia di San Paolo
Fondazione Pistoletto, città dell’arte
Fondazione Zegna
Biella, candidata crfat and folkart Unesco creative cities
Main sponsor:
Azimut, capital managment
Sponsor:
Biver Banca.
In collaborazione con : 
Museo nazionale del cinema di Torino
Con il patrocinio: 
FAI fondo ambiente Italiano