Egitto, scoperte statue del faraone Ramses II e di antiche divinità - Il Giornale del Restauro e del Recupero dell'Arte
“Venustas. Grazia e bellezza a Pompei” dal 31 luglio la mostra alla Palestra grande
“Venustas. Grazia e bellezza a Pompei” dal 31 luglio la mostra alla Palestra grande
27 Luglio 2020
Cantieri della cultura, Franceschini: 103 mln di euro per 11 nuovi progetti strategici
Cantieri della cultura, Franceschini: 103 mln di euro per 11 nuovi progetti strategici
13 Agosto 2020

Egitto, scoperte statue del faraone Ramses II e di antiche divinità

Egitto, scoperte statue del faraone Ramses II e Hathor
Nei pressi di Mit Raineh, a circa trenta chilometri dal Cairo, nel corso di lavori di scavo sono state ritrovate statue risalenti al regno di Ramesse II.

Redazione

IL CAIRO – “Statue di granito rosa e nero che risalgono all’era di Ramesse II”, assieme a “blocchi di calcare” del periodo copto sono stati rinvenuti nei pressi di Mit Raineh, una trentina di km a sud del Cairo, dagli archeologi del Consiglio superiore delle antichità egiziano. Lo riferisce la pagina Facebook del ministero del Turismo e delle Antichità egiziano.

La scoperta è avvenuta “negli ultimi giorni” e fra i reperti vi sono una statua del faraone Ramesse II “accompagnato da due dei” e simulacri di diverse divinità come Sekhmet (la dea della guerra, quella con testa di leonessa), il demiurgo Ptah e la dea dell’amore e della bellezza Hathor, informa il post annunciando che gli scavi proseguiranno fino al completo esame dell’area.

Condividi